Io e la finanza agevolata

Finanza agevolata
inserito da Ilaria Bresciani | il 18/04/2019 | Categoria Impresa
Finanza agevolata

Che cos’è la Finanza Agevolata? Come conoscere i bandi di finanziamento e le opportunità che offrono? Da dove iniziare per candidare con successo un progetto? 
In questo articolo, vogliamo fornire informazioni utili per iniziare a rispondere a questi dubbi!
Pronto? Cominciamo!
 
Per prima cosa, è bene chiarire un aspetto di cui spesso si sente parlare, ovvero capire cosa sono i “Contributi a Fondo Perduto”.
Molti ne parlano in maniera approssimativa, pochi ne conoscono realmente le potenzialità e le finalità. Alcuni se ne ricordano solo nel momento in cui devono realizzare un progetto e sono alla ricerca di risorse, altri ancora ne vengono a conoscenza quasi per caso quando “inciampano” in qualche annuncio presente sul web.
Ma che cosa sono, e a che cosa servono effettivamente i contributi e i finanziamenti agevolati? 
Perché sono così importanti per le imprese e le startup? Ecco alcuni concetti “chiave” e per entrare nel mondo della Finanza Agevolata

Che cos’è la Finanza Agevolata?

Cerchiamo di dirla nel modo più semplice possibile: i bandi di finanza agevolata non sono altro che un modo per mettere a disposizione delle “risorse” che vengono erogate in forma di contributo, di incentivi o di agevolazione da parte dello Stato, delle Regioni ma anche l’Unione Europea, a favore delle Imprese, delle Startup, delle Associazioni Non Profit e degli Enti Locali per finanziare nuovi progetti di investimento o di sviluppo.
Queste risorse vengono concesse sotto forma di: 
•    finanziamenti a tasso agevolato 
•    contributi a fondo perduto
•    sgravi fiscali
•    garanzia del credito
 

A chi si rivolge la Finanza Agevolata?

Di fronte all’avviso di un nuovo bandi, in molti si chiedono subito: potrò partecipare per richiedere un contributo? In effetti non tutti possono accedere ai bandi di finanziamento, è bene precisarlo. 
Bisogna infatti sapere che la maggior parte dei contributi e delle agevolazioni sono previste a favore delle:
1.    microimprese
2.    PMI (piccole e medie imprese)
3.    start up e nuovi imprenditori
 
Il che presuppone che l’attività debba essere attiva ed iscritta al Registro delle imprese, avere quindi una P.IVA e un Codice Attività.
 
Il motivo è semplice: le agevolazioni o i contributi che vengono concessi hanno generalmente lo scopo di consolidare e sviluppare un’attività imprenditoriale, sostenendo progetti che siano occasione di nuovo lavoro, migliorando la competitività dell’impresa stessa.
 
Ci sono categorie specifiche alle quali si rivolgono i bandi? Certamente, ne sono un esempio i finanziamenti dedicati ai giovani, con le numerose le agevolazioni previste a favore delle startup innovative, aspiranti imprenditori, senza dimenticare anche le opportunità che vengono riservate all’imprenditoria femminile (cioè alle imprese costituite in prevalenza da donne) e giovanile (ovvero alle imprese costituite da giovani sotto i 35 anni). Un mondo questo, al quale riserveremo in seguito un approfondimento specifico.
 

Cosa finanzia la finanza agevolata? 

Per accedere alle opportunità previste dalla Finanza Agevolata bisogna avere, prima di tutto, un progetto:  un’idea di investimento, accompagnata da un Business Plan di ciò che si vuole realizzare.
La validità del progetto e il suo quadro economico sono infatti aspetti che possono fare la differenza nel momento in cui si decide di intraprendere la strada  per partecipare ad un bando di finanziamento. 
 
Il quadro economico dovrà indicare, a seconda del progetto da realizzare, una serie di costi di investimento. E’ quindi opportuno chiarire fin dall’inizio quale sia l’esigenza dell’impresa:
 
•    acquistare un Macchinario? 
•    realizzare un nuovo sito web? 
•    effettuare delle Opere edili? 

 
Oppure 
•    la ricerca di una Consulenza? 
•    Lo sviluppo di un Brevetto? 
•    L’acquisto di nuovo Software?

 
Perché porsi tutte queste domande? 
 
La risposta è semplice: ogni bando prevede delle categorie di “spese ammissibili”. Se l’investimento previsto dal progetto aziendale ricade tra queste categorie, avrò possibilità di presentare la richiesta di contributo.
Definire un piano economico del progetto spesso non è immediato, ma una volta chiarito questo punto è bene passare ad un ulteriore verifica: l’ammontare dell’agevolazione prevista. Generalmente infatti i contributi o le agevolazioni coprono una quota della spesa di acquisto complessiva, per cui sarà necessario confrontare l’investimento previsto rispetto a questo criterio del bando, per capire in che percentuale il contributo potrà agevolare il mio investimento.
 
Non male vero? Non dimenticare inoltre, che le spese ammissibili devono sempre considerate, nel conteggio, al netto dell’IVA se viene detratta dall’impresa richiedente.
 

Altri punti di attenzione sulla finanza agevolata?

Ricordati sempre che, per poter accedere ai contributi, alle agevolazioni e agli incentivi è necessario verificare anche:
 
•    Codice Ateco, ovvero il Codice di Attività Economica composto da 6 cifre numeriche che classifica in maniera univoca la tua impresa. Se hai dubbi circa il tuo codice Ateco, puoi verificarlo sulla tua visura camerale o chiederlo al tuo commercialista. Questa verifica è importante per avere la certezza di poter partecipare al bando di finanziamento individuato.
 
•    Regime De Minimis: questa dicitura è presente in molti bandi e richiama una specifica normativa. In pratica indica l’importo massimo del contributo ottenibile dall’impresa, pari a 200mila euro nell’arco di tre esercizi finanziari, a prescindere dal tipo di progetto.

Conclusioni

Bene, ora ne sai qualcosa in più!
 
Un ultimo consiglio: non perderti più un bando! Resta collegato a FAST per conoscere i bandi della Finanza Agevolata e per cogliere al volo il contributo che fa per te!
Noi saremo sempre al tuo fianco e ti aiuteremo in modo facile e veloce a cogliere le opportunità di finanziamento agevolato
 
IL MONDO È DI CHI INNOVA!
 
Alla prossima,
Ilaria

Hai un progetto da realizzare? Contattaci per richiedere una consulenza
Contatta il consulente per info sul bando
inserisci la tua mail messaggio
La tua richiesta è stata inoltrata correttamente, sarà nostra cura risponderti nel più breve tempo possibile.
Chiamaci per avere maggiori dettagli sul nostro servizio al
02 48015098